Bounty fatti in casa

Bounty fatti in casa


77%

Porzioni

6

Preparazione

10 min

Cottura

15 min

Bounty = cocco + cioccolato al latte e già cosi non servirebbe aggiungere altro. Cocco e Nutella o Cocco e Cioccolato sono tra le unioni più felici e solide che io conosca. I bounty sono famosi in tutto il mondo e si sono conquistati, grazie alla loro bontà, un posto tra gli “snack dolci” più venduti e conosciuti. Sono buonissimi, si sciolgono in bocca liberando in una danza armoniosa il sapore del cocco e la dolcezza del cioccolato. Questa ricetta per fare i bounty a casa è semplicissima! Ci vuole poco tempo nel prepararli ma un pò di pazienza per far raffreddare il composto di cocco/burro/latte e renderlo così più facilmente lavorabile dopo. Non ci resta che andare a farli e ve li consiglio…sono eccezionaliiiiii!

Procedimento:

Preparo tutti gli ingredienti e due fogli di carta forno. In un pentolino abbastanza capiente (dovrà contenere tutti gli ingredienti tranne il cioccolato) metto la panna, lo zucchero e il burro e faccio sciogliere a fuoco basso. Appena si sono sciolti bene lo zucchero e il burro, spengo il fuoco. Aggiungo la farina di cocco o il cocco grattugiato, quello che troviamo comodamente al supermercato, per capirci. Mischio bene finché tutto il liquido non viene assorbito dal cocco. Rovescio il composto su un foglio di carta forno e copro con l’altro foglio. Compatto con le mani per dargli la forma di un rettangolo. Posso anche non coprire con un secondo foglio di carta forno, come ci troviamo meglio. Io l’ho usato perchè il composto unge e così è più facile da lavorare. A voi, trovare il vostro metodo.

Faccio un rettangolo più o meno alto 1 cm. Sarà l’altezza dei vostri bounty. A me è venuto un panetto di circa 15×22 cm. Una volta pronto, lo chiudo a pacchettino nella sua carta forno e lo metto in frigo per almeno 45 minuti. Direi che 50/55 minuti è il tempo perfetto. Questo permette al composto di raffreddarsi bene e di non rompersi quando andrete a ricoprirlo di cioccolato. Poco prima di tirare fuori il panetto dal frigo, circa 5 minuti prima, inizio a sciogliere a bagnomaria o al microonde il cioccolato al latte. Il bagnomaria non è altro che un metodo di “cottura” molto delicato che consiste nel mettere un recipiente di vetro dentro a un altro recipiente più grande contenente acqua bollente. Quindi pentolino con acqua su fuoco basso e sopra una ciotola di vetro con il cioccolato…fatto!

Passato il tempo di raffreddamento (l’attesa aumenterà il piacere del primo morso), taglio il panetto a piccoli rettangoli. Poi lavoro, con le mani, ogni bastoncino per dargli la classica forma del bounty. Togliendo gli spigoli dei rettangoli, il cioccolato colerà meglio. Il cioccolato al latte dev’essere sciolto ma non caldo. Immergo dolcemente i bounty, uno alla volta, in questo mare di cioccolato…meraviglia delle meraviglie…E giro bene il bounty…per ricoprirlo completamente. Lascio poi raffreddare, su una teglia coperta da carta forno, per circa 1 ora in frigo. Se voglio proprio esagerare, una volta tuffati nel cioccolato, posso fare un altro strato solo sulla parte superiore e creare le tipiche onde dei bounty. Qui avete la versione semplice ma vi consiglio anche la versione double…se ve innamorerete come me, li rifarete spesso e vi lasceranno sempre senza parole per la bontà e la genuinità.

Ingredienti:

 

200 gr. di farina di cocco/cocco grattugiato

100 ml. di panna liquida fresca

50 gr. di burro

70 gr. di zucchero

250/300 gr. di cioccolato al latte per la copertura

Share

Nessun Commento

Inserisci un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.